European Masters Games di Torino, il lucano Emilio Frisenda conquista la terza medaglia d’argento

Nella terza ed ultima giornata di gare per il nuoto paralimpico degli European Master Games di Torino, il lucano Emilio Frisenda conquista la sua terza medaglia d’argento. Le gare paralimpiche in programma nella giornata conclusiva sono state i 400 mt stile libero, 50 mt rana, 50 mt dorso e 100mt stile libero. E proprio in quest’ultima, Frisenda, con il tempo di 1’ 58’’ 86, ha conquistato un’altra medaglia d’argento per l’Italia, la sua terza personale, che si è andata a sommare a quella dei 50 mt stile libero ed a quella dei 50 mt delfino. Le medaglie conquistate dall’Italia agli EMG 2019 di Torino sono state in totale 33, suddivise in 21 ori ,9 argenti e 3bronzi. Il portacolori del Team Light Matera ha dato un eccellente contributo al bottino della nazione. “Il nuoto – spiega Angelo Rubino, allenatore di Emilio Frisenda – è uno sport molto singolare, non solo per il modo in cui impegna gli atleti e per il tempo che bisogna dedicargli, ma soprattutto per i muscoli che coinvolge contemporaneamente, per il suo basso grado di impatto e per la sua capacità di rigenerarti dopo un infortunio. Il nuoto è uno sport che saprà fornire numerosi insegnamenti di vita lungo il percorso che porta un individuo ad allenarsi costantemente per competere, qualsiasi sia la categoria di appartenenza, dalle giovanili agli Assoluti, senza escludere i Master e chi si avvicina alla disciplina in età adulta.

Chi pratica nuoto – conclude Rubino –  frequenta una vera e propria palestra di vita e diventa più forte caratterialmente nella vita di tutti i giorni. Prossimo appuntamento con il portacolori del Team Light Matera è per il 31 agosto a Maratea per una gara in acque libere.”